Inquadramento fiscale del Naturopata

 

Finendo il percorso scolastico triennale di Naturopatia, ci si trova a dover affrontare la problematica dell'inquadramento fiscale.

Occorre, prima di iniziare l'attività a livello professionale, dotarsi di una posizione fiscale e previdenziale nei 30 gg dalla data dell'inizio.

Non è necessario iscriversi al Registro Imprese e all'INAIL. A quest'ultimo ci si iscrive solo nel momento in cui si hanno dei dipendenti.

La professione del Naturopata, malgrado non sia ancora stata riconosciuta nel novero delle professioni intellettuali di cui al 2229 c.c. è regolata dalla normativa fiscale vigente dei lavoratori autonomi e non si qualifica come attività d'impresa.

Per quanto riguarda la modalità sulla tenuta delle scritture contabili, è opportuno considerare che a decorrere dal 01/01/2016, solitamente se si presume che il volume di affari rapportato ad anno non supera i 30.000 euro o per chi è in attività nell'anno precedente non li ha raggiunti o è terminato il periodo dei minimi, può avvalersi del nuovo regime dei forfettari.

Clicca qui per visionare e scaricare il documento pdf


Stampa