Federazione Nazionale Naturopati Professionisti
Benvenuti nel Sito della FNNP
Federazione Nazionale Naturopati Professionisti


Il sito ha lo scopo di dare voce a tutti coloro che si occupano e si interessano di Naturopatia, contribuendo a far conoscere l'operato e la figura del Naturopata.
Nelle nostre pagine web troverete informazioni sulla Federazione, sui dibattiti, sui convegni, sui sondaggi e su tutto ciò che fa parte del mondo della Naturopatia.
Il sito è gestito autonomamente e ha come obiettivo un dialogo costante tra le parti, permettendo una gestione di tipo collaborativo delle informazioni e delle risorse pubblicate.
Federazione Nazionale Naturopati Professionisti
cos'è la FNNP statuto struttura organizzativa attività il naturopata deontologia aspetti fiscali legislazione articoli iscriversi
 
 SEGRETERIA FNNP
 ARTICOLI

home

FEDERAZIONE NAZIONALE NATUROPATI
PROFESSIONISTI

 

Sede Legale:
Via Vela 49
10129 TORINO


Tel. 338.7374338
segreteria@federnaturopati.org

mercoledì 9.00-12.00

(Clicca qui per saperne di più)

 

 

 

Mostra del biologico a Torino
Dal 26 al 28 ottobre all'Oval Lingotto

Torino ospiterà il prossimo mese di ottobre tre mostre-esposizione all'insegna del biologico con tutte le ultime novità del settore. Alimenti e vini biologici, abbigliamento naturale, ma anche arredamento, prodotti e materiali per la casa rispettosi dell'ambiente. Ovvero come vivere quotidianamente in modo ecosostenibile.

leggi...

Il colorante E 128 è cancerogeno
L'Efsa, l'autorità per la sicurezza alimentare europea, ha stabilito che si tratta di un ingrediente cancerogeno.

leggi...

Se il lattosio rende intolleranti
Insorgenza di sintomi come crampi addominali, gas intestinali, nausea, vomito, diarrea, a non grande distanza dal pasto. O meglio dopo aver consumato latte o derivati ma anche alimenti molto diversi, con il denominatore comune della presenza di lattosio, zucchero responsabile in molte persone della più diffusa intolleranza alimentare.

leggi...

Scienze dell'alimentazione
Frutta e verdura promuovono perdita di peso riducendo densità energetica nella dieta

leggi...

Tumore prostatico: acidi grassi omega-3 diminuiscono il rischio
Negli uomini con una predisposizione genetica al tumore prostatico, il consumo di una dieta ricca in acidi grassi omega-3 diminuiscono il rischio di malattia.

leggi...

Acidi grassi omega-3 hanno importanti effetti antiipertensivi
Gli acidi grassi poliinsaturi (PUFA) omega-3 derivanti da cibi come pesce, noccioline, sementi ed olii vegetali hanno un lieve effetto antiipertensivo.

leggi...

H. pylori: lattoferrina e probiotici migliorano risultati terapia
Il trattamento standard con due antibiotici e un inibitore della pompa protonica non riesce ad eradicare l'H. pylori nel 25 percento circa dei pazienti trattati per gastrite o ulcera peptica, ma l'integrazione con lattoferrina bovina e batteri probiotici può migliorare il tasso di cura e ridurre gli effetti collaterali della terapia.

leggi...

Studio prospettivo, randomizzato sulla riduzione dei livelli di omocisteina in persone insulino-resistenti affette dalla pcos (vitamine e metformina a confronto)
La maggior parte delle donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) sono anche insulino-resistenti, con iperinsulinemia compensatoria che è correlata a elevati livelli di omocisteina mediante l’inibizione della cistatione beta-sintetasi.

leggi...

Poco sale cuore salvo
Gli errori che si commettono oggi a tavola ormai li conoscono tutti, anche chi non li evita: eccesso di calorie, grassi animali, zuccheri, carni rosse, alcol, cibi “industriali”, scarsità di frutta e verdura, alimenti integrali, fibre, legumi e pesce. Ma c’è un altro protagonista, il sale che oltre a essere spesso aggiunto senza parsimonia alle pietanze è consumato in modo occulto così che non si avverte se si esagera: anche perché gli alimenti già contengono sodio naturalmente.

leggi...

Il giallo delle api sparite
Che fossero laboriose e organizzatissime lo si sapeva, e anche che rappresentassero un indicatore ambientale straordinariamente sensibile. (...)
Ma che fossero gravemente minacciate anche dalle onde elettromagnetiche dei nostri cellulari è una spiacevole novità, annunciata da alcuni studiosi tedeschi dell'Università di Landau.

leggi...

pag 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10